Programma Erasmus - Sospensione mobilità fisiche | Indicazioni prossime partenze

A decorrere da venerdì 6 novembre u.s. e per il restante scorcio del primo semestre dell’anno accademico 2020/21, è stata sospesa, con nota del Rettore, la mobilità internazionale di studenti, docenti e personale TA nell’ambito del Programma Erasmus e di tutti i programmi di mobilità internazionale gestiti dall’Ateneo, fatti salvi i casi di percorsi già avviati.
Al momento non è dunque possibile avviare mobilità fisiche, vale a dire in presenza presso l’Istituzione estera. Per questa ragione e nelle more di ricevere maggiori indicazioni da parte dell’Agenzia Nazionale Erasmus+/INDIRE, vi esortiamo ad invitare gli studenti che avevano pianificato la partenza nell’arco dei prossimi mesi ad organizzare il percorso didattico in modalità blended, vale a dire combinando un periodo di apprendimento virtuale in distance learning ed un periodo di attività in presenza all’estero, che si spera possa avvenire non appena l’evolversi dello stato di emergenza lo consenta, o in alternativa ad optare per una mobilità interamente virtuale. Resta inteso che, gli studenti dovranno perfezionare le procedure richieste dalla sede di accoglienza (ad es. Application form, Learning Agreement, ect.), nei tempi e nei modi da questa indicati per non precludersi la possibilità di effettuare l'esperienza Erasmus.
In termini di finanziamento, la Commissione Europea ha disposto che per le mobilità svolte in modalità blended al partecipante sarà corrisposto il contributo esclusivamente per i giorni effettivi di mobilità svolti in presenza, a patto che siano regolarmente attestati dall’Istituzione estera, la quale dovrà comunque certificare l’intero periodo di mobilità (fisica + virtuale). Per le mobilità interamente virtuali al partecipante non sarà riconosciuto alcun contributo economico. 

________________________________________
Categoria: 
Altro (news)
Data di Pubblicazione: 
Martedì, 10 Novembre, 2020
Share